HOME |BIOGRAPHY|GALLERY|CONTACT|

 

facebook | ASSOCIAZIONE CULTURALE SUD "GIGI GIANNOTTI" | SIRISFESTIVAL | ARTESUD | PREMIO SIRIS |LA NOTTE DEI BRIGANTI|

 


2000

RICHIAMI DI TERRA

Rassegna d'Arte Contemporanea

A cura di PASQUALE CHIURAZZI E PIERO  RAGONE

 

ARTE LUCANA AL SIRIS FESTIVAL

Nova Siri, si conclude domani la mostra di pittura

Nova Siri. Pietra lavorata. Alberi diventati totem. Tele di appassionati olii. Oggetti di avanguardia per una tavola imbandita. Una piramide rossa come grembo materno.

Arte SUD, rassegna di pittura, scultura e fotografia  a marina di Nova Siri è questo e altro ancora.

E' stato il luogo della consegna del premio SIRIS 2000 alla memoria e all'opera dello scomparso  Ginetto Guerricchio, nelle mani della nipote Teresa.

All'inaugurazione del SIRISfestival ,promosso dall'Associazione Culturale SUD "Gigi Giannotti",  col patrocinio dell'amministrazione civica ,hanno parlato di turismo, risorse, ambiente sviluppo e cultura il sindaco Giuseppe Battafarano e l'assessore regionale all'ambiente Carlo Chiurazzi sollecitati dal giornalista di Telemontecarlo Franco Rina.

Piero Ragone per la presentazione della mostra ha tracciato un profilo degli artisti partecipanti: Gaetano Dimatteo, Donato Linzalata, Antonio Masini, Arcangelo Moles, Giulio Orioli,  Teri  Volini  e i fotografi Ottavio Chiaradia, Pasquale Chiurazzi.

Frutto di percorsi individuali non necessariamente omogenei o convergenti, ma interessanti e diversificati.

Orioli, coordinatore dell'allestimento, distingue eterogeneità e ricchezza di questo panorama, ancora più prezioso per la mancanza di musei e spazi di fruizione di opere dell'arte contemporanea.

Dalle ricognizione sul territorio sono venuti stimoli e proposte.

  Le foto di natura e paesaggio di Ottavio Chiaradia ,con scorci di parchi e foreste ,arenili e zone umide ,spinte alla cattura di elementi cromatici, riflessi acquatici, scie luminose di controluci, tramonti e fuochi d'artificio.

Le superfici maculate da licheni e striature , venature , fessurazioni e crepe ritratte da Pasquale Chiurazzi, in macro o tele ,delle variazioni di luce e consistenze di frammenti calcarei ,ma anche campi arati, di serre, di pieghe della terra, che portano il segno dell'uomo.

Le composizioni lapidee di Giulio Orioli, conoscitore di fiumi e di età geologiche ,incammino verso le tracce ,le origini, i collegamenti dell'uomo con la terra.

Una sintesi estetica che accomuna materia e spirito ,levigature e dentellature di pietre-scrigno di saperi e codici ,armonie e misteri. I cui fili conducono fino a noi ,alla tecnologia ,all'epoca contemporanea,  tra trascendenze ,sacralità e ricerca esistenziale.

Su pioppi e castagno Donato Linzalata ha sagomato le sue espressioni plastiche.

Rilievi, bozzi, semisfere, tagli, velature di colore sviluppano tematiche etniche, archetipi divinatori, soggetti della ritualità che anno assunto sembianze evolutive dei grappoli di varia umanità dei periodi precedenti.

Arcangelo Moles con fantasia, sotto la sorveglianza di un Botticello che custodisce un uovo, allinea piatti, pietanze, posateria, bicchieri e bottiglie per un banchetto di una cibazione figurata. Terrecotte e animali in miniatura ,cucchiai bucati, doppi o in rifrazione che richiamano simbologie, azioni, riferimenti all'uomo, alle sue abitudini ,a ironici paradossi e nessi di fattualità e pensiero.

Tra i pittori Gaetano Dimatteo, con tele del  suo S. Rocco di Pisticci , che dichiara le sue croci,  accentua la sua denuncia, indugia sulla dissacrazione. La sua  tavolozza trasuda sofferenza, introspezione psicologica, dolore Della carne e dello spirito.

Antonio Masini continua a viaggiare tra i suoi miti preferiti, di Grecia, come del Cile.  Quadri e pittoscultura della leggenda sono animati da forza-colore, senso evocativo , vortici del segno. L'ardimento si acquieta solo di fronte al prossimo sogno.

Teri Volini ancora alle prese con dee e fate, danze  della corda, bagni siderali e mondi acquatici. Stavolta per stupire un cordone rosso raggiunge all'aperto una tenda piramidale. Entrati nel suo ventre, i battiti cardiaci e l'avvolgimento del tessuto ricreano illusoriamente le condizioni del grembo materno.

 

 

 

 

©2008  PASQUALE CHIURAZZI

PER LA RIPRODUZIONE O L'UTILIZZAZIONE  DELLE IMMAGINI CONTATTARE L'AUTORE

WEBMASTER PACHI  

risoluzione di 1024x768